E' cosa buona e giusta

by Felix Lalù

/
  • Streaming + Download

     

1.
2.
02:26
3.
03:31
4.
03:26
5.
6.
7.
03:57
8.
03:13
9.
10.
04:14
11.
05:06
12.

about

"E' cosa buona e giusta". Il nuovo disco de La Piccola Orchestra Felix Lalù è la nuova bombinazione chimerica uscita dalla CasaStudio La Ostia.
Registrato da Felix Lalù con un microfono da ufficio da 27,90 euro al grido di No Fonico! No Scheda Audio! No Hi-Fi!, il tutto è stato bumbato da Klaus Brunnen e vanta la partecipazione di un paio di squadre di calcio di musicisti e cantanti trentini e non.
11 tracce più una bonus track, tre quarti d'ora che, se dio vuole, non rivorrete indietro.

credits

released October 15, 2011

tags

license

about

Felix Lalù Trento, Italy

Felix Lalù nasce e cresce in mezzo ai veleni delle mele della Val Di Non. Scende dalle montagne e a impararvi delle canzoni che vi ritroverete e a canticchiare il giorno dopo mentre fate le peggio cose. Un discreto cantastorie di storie deviate, una via di mezzo tra Paolo Conte e Metal Carter.
È disponibile per battesimi e feste di compleanno, ma solo se non tenete granché ai vostri figli.
... more

contact / help

Contact Felix Lalù

Streaming and
Download help

Track Name: L'ora de la mora
Fan doi colpi ala mora
Un par un, cia la mora, caterina, seila
tutta la voglio trema a dirlo, do soletti, larga baracca nove novegno
Va che gias batù sora t'hai dit spetel cacì
Vei ci, don, fan doi colpi ala mora
e se es n’om dai doi colpi ala mòra
vei ci om, fan doi colpi ala mora
no narastus a ciasa bonora che l'e ora
l'ora de dir
Trielina, sei alora, do'ntel cul, e cik ciok
larga la voglio
oto otoni, settebello, trema 'l papa, doi man
cater a bater
Dai che l'è rosa
chesto tel fon sec
Vei ci, om, torna a ciasa e laora, che l'è ora
'mplanta io coi toi colpi ala mora
e se es n'om dai doi colpi ala mòra,
la me mòra
prima che la pasion la te mora
semper che el te tiria ancora
Fan doi colpi ala mora
fan doi colpi all'amore

TRADUZIONE DAL NONESO
Facciamo due colpi alla morra Due, sei, quattro, sei dieci tre, due, dieci nove Ti sei mangiato il punto t’ho detto aspettalo qui Vieni, don, facciamo due colpi alla morra e se sei un uomo dai due colpi alla mora vieni, uomo, facciamo due colpi alla morra non andrai a casa presto che è ora l’ora di dire Tre, sei, due e cinque dieci otto, sette, tre, dieci quattro Dai che manca un punto questo lo faccio al primo colpo Vieni, uomo, torna a casa a lavorare, sarebbe ora smettila coi tuoi colpi alla morra e se sei un uomo dai due colpi alla mora, la mia mora prima che la passione ti muoia sempre che ti si rizzi ancora Facciamo due colpi alla morra facciamo due colpi all’amore
Track Name: 40 buoi
Lo-fi se lo fai
soccombi alla macumba come un samurai
se vuoi intorno a noi
si balla nella bolla con 40 buoi

40 buoi
Siamo tutti qui per voi
40 buoi
È il nuovo ballo e si chiama 40 buoi

Lo so somiglia a Wonderwall
che poi mi sta sul cazzo preferivo i Blur
che poi l'ha fatto anche Josh Homme
sicuro che ballava con 40 buoi

Sei buoi o anche sei sei sei
millanta nella conta quanti sono i buoi
40 buoi
fai venti e ancora venti c'hai quaranta buoi

Due buoi
più due buoi
fan quattro
quindi il doppio sono otto buoi
più due, poi per tre
aggiungicene dieci c'hai quaranta buoi

vuoi buoi?
ammetti che desideri 40 buoi
Track Name: CopaCobain
Sì, come no
ma certo, la bumba ce l'ho
la lascio di là
per far sta canzone del Gian
la comincio come fece il buon Cobain
senza parole ma anche senza paranoie

Perché un motivetto può andare in Mi come in Sol,
Fa è più fighetto
e col Si Diesis mi s'offende il Do
e un ritornello sta macinando da un tot
non proprio quello
se rappo brutto che colpa ne ho?

Rappo brutto, canto brutto
e sputo sul tuo culo prima del debutto

Re del rock, un'altra riga
l'ultima che spaccio così poi me ne vò
'na rima a caso, la prima che ti viene
arrotola la lingua e l'inguine come un Bob
si, come no, ne hai le palle piene
tutto è bene ciò che finisce
la finisco quasi come Johnny e Klaus
sweet sister don't tell mom and dad I'm leaving da house
Quella di prima era molto mejo lo so
ma che ci vuoi farci?
basta che ondeggi il culone del boss
è il ritornello e penzolava qui da un bel po'
non quello bello, se canto brutto che colpa ne ho?

Stasera mi butto e sputo sul tuo culo prima del debutto
Track Name: Ti spero
(CANZONE D’AMORE FATTA CON SMS D’AMORE)
L’asterisco* indica gli sms originali. Gli altri sono stati aggiunti per riempir e lo spazio e il tempo.

Ti spero come il sole*
come il mare*
come l'abbronzatura sull'anulare*
come il miele che cola dall'alveare*
Ti spero come il rosso di sera*
come l'osso di seppia
come l'arrivo della primavera*
come l'arrivo del pusher* al nutella party nella casa degli Usher*
Ti spero come il bel tempo si spera*
Ti spero come un'epifania*
come le feste che per fortuna si porta via*
Ti spero come due più tre fa sei*
Ti spero come un premier gay
come Dennis Rodman di nuovo nella NBA*
Ti spero come la vendemmia*
come il maiale dentro a un toast
come la fine di Lost*
Ti spero come il solstizio d'estate*
come il fato alle fate*
Ti spero come mi viene*
Ti spero quando mi conviene*
Ti spero se il tempo tiene
Ti spero e ne ho le tasche piene
Ti spero ancora un po'*
come la violenza su Fantaghirò*
come un disco nuovo degli Edgar Allan Poe*
Ti spero come il retro dei tuoi jeans
come gli ebrei ai marines*
Ti spero come il cancro dei rompicoglioni
come la laurea ad honorem a Trapattoni
come il pane*
come la cagna al cane*
Track Name: Purificami, o Signore
Purificami, o Signore
sarò più bianco della neve
Purificami, o Signore
succhia l'adipe dai miei calzoni
togli il colesterolo dalle mie opinioni
e poi dammi il betacarotene
che mi fa star bene
un ritocchino per andare al mare
e un intestino tenue e regolare
dammi una coscienza che più bianca non si può

Dammi un mutuo, o una casa
anche senza mutuo
una macchina che consuma poco
e poi la strada libera dopo l'ufficio
la circonvallazione Padova-Mestre
il digitale terrestre
poi un figlio, massimo due
e che nascano con la voglia di lavorare anche per me

Bevi la MeccaCola che ti fa bene
bevi la MeccaCola che ti fa digerire
con tutte quelle bollicine

Lavati quella boccaccia di merda
sei in un luogo di culto, cazzo
Scusa, papà
Amplificami/Certificami/
Cornificami/Rettificami, o Signore
Track Name: Mi sale la Gayna
Mi alzo la mattina
bombardano Cortina
luganeghe en cantina
senza l'anfetamina
sulla tua collina
io faccio malta fina
fai ciao con la manina
al Paradiso dalla Lina sale la Gayna
Mi sale la Gayna

Poi apro il giornale
non c’è niente da fare
finisce il caviale
ti vedo preso male
l’industria militare
parla l'intelletuale
l’anello all’anulare
in coda a Borgo Panigale scende il Maiale
Mi scende il Maiale

Gayna (def)
Gli esperti definiscono il termine Gaina (neologismo noto anche nella sua variante ricchiona e sudamericana Gayna) come uno stato d’animo in cui l’entusiasmo tende a debordare senza motivo verso territori sconfinati e imprevedibili. Assai diffuso tra i giovani residenti nelle zone settentrionali dello Stivale, Gayna può assumere sfumature di significato assai differenti. Da “Mi sale/mi sta salendo la Gayna” (Gayna transitiv-lievitativa) a “Ho la Gayna per...” (Gayna attributiva) o addirittura il plateale “Che Gayna!” (Gayna constatativa). Il richiamo semantico al noto volatile divide da sempre l’opinione degli studiosi. Convegni, simposi, tavole rotonde, summit tra cervelloni sparsi per tutto il globo ancora non sono riusciti a dirimere la questione. Molti ravvvisano nello starnazzare della Gallina (Gaina Oviparis) il rumore che emette l’adrenalina quando schizza su per la spina dorsale. L’essenza e il segreto della Gayna restano comunque da individuare nell’accanimento, nella totale mancanza di razionalità e di motivo, meglio se bagnata nella più totale scorrettezza. Più è inutile più dà soddisfazione insomma. Santoni, pranoterapeuti, maghi guaritori, millantatori, conoscitori della mente umana, dirigenti di polisportiva nulla possono al cospetto di una sana serata di Gayna.
(http://johnnymox.blogspot.com)
Track Name: El cuart
Ne serve el cuart
per giugar ala mora
per doi quindesi ancora

El Mario l'è na n crauti l'è na via cola morosa
el Bepi le partì per la forla da la sposa
el Dolfo l'è per sora no'l teign pu la mora
el Gusto a sbeglar l'à perdù la os ancora

Ne serve el cuart per giugar ala mora
per doi quindesi ancora

Le senti le botte sul tavolo che batte?
le vedi le voci nel fondo della notte?
fan quindici punti in fondo alla bottiglia
in culo al pudore
in culo alla famiglia

Mani facciamo due mani
al ciano alle mani ci penso domani
Mani c'ho male alle mani veniamo alle mani?
Track Name: Quattro ever
I love you, baby
gimme gimme some more
Beibo beibo, I love you
quattro ever

I love you, baby
dame de pu damen amò

Beibo beibo, I love you quattro ever
Ecco il rappista che rovina ogni canzone
questa strofa parlerà d’amore senza goldone
l’amore che vorrei fare con lei
che con quegli occhi a pesce pare un video di skate Per arrivare al suo cuore già mi supero
quindi pensa cosa ti combino per raggiungere il suo utero
quando penso a lei mi masturberei
però poi finisco come Ray

Vei ci popa che te vuei ben
vei ci popa che te convièn
Beibo beibo, I love you quattro ever
Track Name: Dame el vulvon
Poruesi domandarte de sposarme
darme soldi farme en piazer s
e me portes ala TrentoMalè
o domandarte n'etto e mez de speck
Enveze m’acontenti de puèc
Dame el vulvòn

Poruèsi domandarte el numer de zelulare
o mosarte la vetura che giai
domandarte canti vagoni che fa to pare
si gias fecebook o skype
Enveze me acontenti de puèc
Dame el vulvòn

TRADUZIONE DAL NONESO
Potrei chiederti di sposarmi darmi soldi, farmi un favore se mi porti alla Trento-Malè o chiederti un etto e mezzo di speck Invece mi accontento di poco Dammi il vulvone Potrei chiederti il numero di cellulare o mostrarti la mia macchina chiederti quante mele produce tuo padre se hai facebook o skype Invece mi accontento di poco Dammi il vulvone
Track Name: Wait for you
I’m gonna wait for you
could be walking for miles
I’m gonna pay for you
I wanna take you for hire

I’m gonna take you for hire
I wanna light my fire
I’m gonna wait for you baby, you’re my desire
I’m gonna pray for you
I wanna take you for hire
Be my lady tonight
hey you, motherfucker (yeah, you)
be my lady tonight

I’m gonna wait for you, baby
I’m gonna wait for you, you’re my desire
Come on come on, baby light my... stylophone
Track Name: Bever en taz
Dai nan a bever en taz
che l'è amò prest par la menestra
che ai laorà sota l'sol de n'neon comen'neger tut el dì
su e zo come la pel dal bigol
e no m'è plasest nancia n'migol
Che la sé l'è bruta
e patìr la sé fa mal
ades o taian zo na sonda
o nar a far fat la tonda de tuti i bar
tuti i bar de la val

Sen pu stinci che sani
ma pu sani che maladi
l'è miei tegnirse fis al grep
che morir de sé coi pei bagnadi
Alora, tuei, sas chel che fan?
da st’ora nan a tuer na boza de lambrusco dala Maria e magiari ancia n'panét
col buro che te ven encontra
che po' la sera zo baraca
Che tanto guides ti
me vanza cater ponti ma tanto guides ti
tornan a ciasa onti ma tanto guides ti

TRADUZIONE DAL NONESO
Dai andiamo a berci un bicchiere che è ancora presto per la minestra che ho lavorato sotto il sole di un neon come un negro tutto il giorno su e giù come la pelle del cazzo e non m’è piaciuto neanche un po’ Che la sete è brutta e soffrire la sete fa male adesso o tagliamo un salame o ci facciamo il giro di tutti i bar tutti i bar della valle Siamo più ebbri che sobri ma più sani che ammalati è meglio aggrapparsi allo sporco che morire di sete coi piedi bagnati Allora sai che facciamo, bro? a quest’ora andiamo a prendere una bottiglia di lambrusco da Maria e magari anche un panino col burro che ti viene incontro che poi chiude bottega Che tanto guidi tu mi avanzano quattro punti ma tanto guidi tu torniamo a casa ubriachi ma tanto guidi tu
Track Name: Silvio, rimembri ancora (Bonus Track vs. Le Origini Della Specie)
Silvio, rimembri ancora
quel tempo della tua vita mortale
quando beltà splendea negli occhi tuoi ridenti
e sui tuoi denti
Ora è più semplice
era difficile ignorarti allora
Adesso è facile
godo di brutto e bevo il succo dolce (della libertà)

Ne sai qualcosa di settimane bianche
e giorni in barca
di nari stanche e vergini di marca
e sai che non si fa

Silvio, ti sei accorto
tu stai danzando insieme a lei
Silvio, ma non importa
sporca il suo fiore e canta insieme a te:
Per fortuna che Silvio c'è
che fortuna anche per te/me

Ora è più semplice
era difficile spogliarmi ancora
Adesso è facile
ti svelo il trucco e ingoio il seme amaro (della libertà)

Boccadirosa, chissà di cosa vivi così piccola
mettiti in posa, ti aspetto nel lettone con la pillola blu

Senza Viagra la vita è magra
e il cuore forse non ci sta
Abracadabra
l'impero si rialza per la libertà